Browsing articles tagged with " sindaco"

Moreschi, buona la seconda? Il «grillino» vuole riprovarci

mirco-moreschi-arena

È Mirco Moreschi, 40 anni, operaio, consigliere comunale uscente, il candidato del Movimento 5 Stelle per le amministrative del 5 giugno a Nogara. L’esponente grillino è alla sua seconda candidatura per conquistare la poltrona di sindaco e punta a raccogliere i voti degli elettori insoddisfatti del sindaco uscente, Luciano Mirandola, e di coloro che non si riconoscono negli ideali leghisti o del Partito Democratico.

«Mi candido», spiega Moreschi, «perché il mio paese ha bisogno di gente nuova che lo amministri e di proporre idee nuove per il suo rilancio. Nei primi 100 giorni di mandato da sindaco, punterò prima di tutto sulla sicurezza dei cittadini con l’installazione di telecamere di videosorveglianza e rafforzando i controlli delle forze dell’ordine sul territorio». Moreschi punta poi il dito contro l’autostrada Nogara-Mare, opera de sempre contestata dal M5S. «Siamo fermamente contrari a quest’opera inutile», dice Moreschi, «con la Nogara-Mare non si risolveranno i problemi del territorio ma, a mio avviso, si accentuerà il traffico che passerà dal centro del paese. Ecco perché credo che i 45 milioni di euro che dovrebbe mettere la Regione debbano essere utilizzati per costruire una tangenziale che porti il traffico pesante fuori Nogara. Con il project financing, poi, temiamo che l’opera farà la stessa fine dell’autostrada BreBeMi».

Altro argomento caldo di discussione che vede i Cinque Stelle schierati contro le altre forze politiche, e in particolare contro Mirandola, è la nuova Rems (Residenza per l’Esecuzione delle Misure per la Sicurezza) attivata all’ex ospedale Stellini. «Avevamo chiesto un referendum consultivo sulla questione», accusa Moreschi, «ma il sindaco Mirandola si è opposto e non ha dato la parola ai cittadini. La nostra battaglia sulla Rems è stata comunque in parte vinta. Avevamo chiesto che non venisse sprecato altro territorio e rispetto al progetto precedente abbiamo visto che adesso parte della struttura sarà realizzata utilizzando immobili esistenti».

I rifiuti sono un altro argomento sui quali i grillini si spenderanno in campagna elettorale. Il candidato sindaco ritiene che sia «doveroso» abbassare le tariffe a carico degli utenti e in particolare cancellare la parte riguardante la raccolta della frazione umida. «L’umido», incalza Moreschi, «è un rifiuto che ha un valore per chi lo raccoglie e quindi non capisco perché i nogaresi debbano pagare. Il nostro obiettivo è cambiare il modo con cui gli amministratori si rapportano con gli elettori. Abbiamo una lista con persone giovani e senza alcun carico pendente e metteremo i nogaresi al centro di ogni scelta. La nostra politica sarà centrata sulla diminuzione delle tasse comunali, partendo dai tagli agli sprechi per un’amministrazione il più possibile virtuosa»

http://www.larena.it/territori/bassa/nogara/moreschi-buona-la-seconda-il-grillino-vuole-riprovarci-1.4793770

Share Button

Presentazione Candidato Sindaco M5S

MEME-GAZEBO-16042016-Blog

Sabato 16 aprile, alle ore 10:30, in Piazzetta Franceschetti a Nogara Presentazione del Candidato Sindaco del MoVimento 5 Stelle. Per l’occasione saranno presenti il consigliere regionale Manuel Brusco e la parlamentare Francesca Businarolo.

Share Button

TARI: l’arrampicata sugli specchi del Sindaco

arrampicarsi-sugli-specchi

A solo un’ora dalla pubblicazione del nostro post dal titolo TARI (Tariffa Rifiuti) Nogara: un aumento del 10%!, il Sindaco Mirandola ha confezionato uno stato dove scrive “ho ricevuto telefonate sulla bolletta dei rifiuti arrivata in questi giorni, lamentando che non c’è riduzione delle tariffe. È vero. La bolletta del primo quadrimestre è stata emessa con le tariffe vecchie.” (schermata).
Ricordiamo che il Sindaco Mirandola e l’Assessore Poltronieri, all’indomani del consiglio comunale dove sono state approvate le nuove tasse IUC, TASI e TARI, scrivevano sui rispettivi profili Facebook “la tassa sui rifiuti è stata diminuita mediamente del 4%. Il Sindaco con il nuovo post cerca di mettere una pezza al buco generato da un’eccessiva fretta nel propagandare una diminuzione della tariffa dei rifiuti che di fatto oggi non c’è, anzi, c’è addirittura un aumento di quasi il 10%! Stavolta è proprio il caso di dire pezo el tacòn del buso.
A nostro avviso il Sindaco commette un errore quando scrive “la bolletta del primo quadrimestre è stata emessa con le tariffe vecchie“. Da quanto riportato nella fattura emessa da ESA-Com si evince chiaramente che la tariffa applicata per il primo quadrimestre non è “vecchia”, ovvero la TARES dell’anno scorso, ma bensì la nuova TARI. Non lo diciamo noi ma lo dicono le fatture! Se si legge attentamente, la dicitura riportata in bolletta è chiara ed inequivocabile “Gentile Utente, Le inviamo il documento per il sevizio TARI”.
Francamente crediamo che il Sindaco faccia un po’ di confusione tra le tariffe TARI e TARES, consigliamo di chiamare direttamente il direttore di ESA-Com per avere una delucidazione immediata.
Come detto nel precedente post attendiamo le altre bollette per tirare le conclusioni su questa nuova tariffa e sulla propaganda del Sindaco e del prode Assessore. Stay Tuned!

Share Button

Il “Brunetta” de noantri

talpa

gio-down

Il “Brunetta” de noantri appare, ancora una volta, sulla stampa locale con il tema dei dipendenti pubblici del Comune di Nogara. La prima volta era il novembre 2013 quando finì su L’Arena con un articolo dal titolo: il sindaco sul web dichiara guerra ai dipendenti furbetti. Nell’articolo dichiarava: «alcuni dipendenti giocano tra di loro al massacro, dimenticando che sono pagati per essere al servizio dei cittadini. Per molti di loro, sogno immensi campi di tabacco a Bovolone, d’estate, con 40 gradi all’ombra».
Ieri è stata la volta di un altro articolo dal titolo: colloqui di lavoro registrati? Il segretario emette il divieto. Nell’articolo si legge: «una decisione senza precedenti, quella presa da Ferraro dopo essersi consultato con il sindaco Luciano Mirandola: il primo cittadino, per altro, sarebbe a conoscenza di registrazioni audio fatte da una talpa». Nell’articolo il Sindaco Mirandola dichiara: «la legge vieta ogni tipo di registrazione di conversazioni se il segretario ha emesso la circolare, è ovvio che vi sono validi motivi: si è voluto precisare ai dipendenti, che avrebbero questa abitudine illegale, che l’uso delle registrazioni è vietato per qualsiasi scopo e se dovessimo entrare in possesso di un nastro audio contenente colloqui privati avvenuti in ambito lavorativo, agiremo immediatamente contro il dipendente».
Come spesso accade dal sindaco e dalla sua maggioranza solo parole e niente fatti. Perché continuare ad andare sul giornale con queste “notizie” che non hanno nessuna reale utilità. Perché continuare a mettere in piazza presunti comportamenti di dipendenti pubblici? Perché non denunciare questa «talpa» alle autorità competenti? Perché il sindaco non “colpisce” i responsabili senza tanto clamore?
Sappiamo già da tempo che il nostro caro Sindaco ama dare spettacolo e finire sui media. Chi può dimenticare il “risotto sulla rotonda”, farsa per la quale ci prendono ancora per i fondelli. Chi può dimenticare la regalia dello Scuolabus alla città di Fermo in cambio di prodotti tipici. Il sindaco appare sulla stampa per i motivi più disparati eccetto che per notizie concrete ed utili ai cittadini.

Share Button

Sindaco Mirandola: dialogo prima di tutto

Luciano_Mirandola

«Il mio paese deve tornare ad essere il polo di attrazione della Bassa come era negli anni scorsi, e per fare questo si deve puntare alla cultura ed essere attenti alle scelte in campo economico e sociale. Aver vinto per 17 voti ci farà anche prendere atto che si dovrà dialogare con le altre forze politiche del paese per arrivare a condividere le scelte più importanti» Luciano Mirandola – 17/05/2011 – http://is.gd/ALn0mP

Nessuna scelta importante è stata finora condivisa con le altre forze politiche. Nessun consiglio comunale è stato convocato per la questione Centrali a Biogas. Nessun consiglio comunale è stato convocato per discutere dell’impianto di fusione approvato con una delibera di giunta. Nessun consiglio comunale è stato convocato per discutere del bando per la realizzazione degli impianti fotovoltaici. Si convocano i consigli comunali per discutere dei regolamenti riguardanti i circhi e gli spettacoli viaggianti.

Share Button

Le domande del sindaco

dimettiti

Voglio ringraziare il sindaco Mirandola per quello che ha scritto stamattina sulla propria bacheca Facebook (questo lo screenshot). Lo voglio ringraziare in quanto ogni volta che parla perde un’ottima occasione per stare zitto. Il sindaco mi ha posto alcune domande dirette a cui, in qualità di consigliere comunale, rispondo molto volentieri. Rispondo per educazione e perché ho sempre motivato le mie scelte, condivise sempre con la base del MoVimento. Non sono certo come i suoi gregari che, di fronte a delle domande specifiche, non rispondono o minacciano querela.

Perché vota contro agli impianti fotovoltaici del comune?
Ho già spiegato in un post ad hoc, questo il link, il perché del voto. Un voto contrario non tanto per l’idea, che reputo ottima in quanto sono favorevole all’installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti di edifici pubblici, ma piuttosto per le modalità di realizzazione. Nel bando infatti l’amministrazione Mirandola riconosce tutti i contributi pubblici, derivanti dagli incentivi del GSE, alla ditta privata che realizza l’opera. Come se non bastasse la ditta stessa è incaricata dall’amministrazione di eseguire la manutenzione ordinaria e straordinaria, manutenzione che sarà pagata dal Comune, ossia dai cittadini. Non c’è che dire, un affarone solo per la ditta. Il MoVimento 5 stelle ha commissionato uno studio sulla stima degli incentivi che il Comune di Nogara riconoscerà alla ditta, la cifra risultate si aggira intorno ai 300.000 €uro in 20 anni.

Perché vota contro a una casa dell’acqua gestita da un consorzio di comuni?
Ho parlato molte volte del tema dell’acqua pubblica, un tema che sta a cuore a tutto il MoVimento 5 stelle e non solo, in quanto assieme ad altri gruppi abbiamo raccolto le firme per il referendum del 2011. Ho votato contro la casetta dell’acqua proposta dall’amministrazione Mirandola in quanto il consorzio dei comuni, ovvero il Consorzio per lo Sviluppo del Basso Veronese, affida la gestione e la vendita dell’acqua ad un soggetto privato, questo il link al post. Ho proposto personalmente al sindaco l’acquisto e la gestione diretta della casetta dell’acqua per rispettare il volere del referendum e disporre così di utili da reinvestire in altre opere per il paese, il sindaco ha detto no affidando il tutto al Consorzio sopra citato. Con l’accordo sottoscritto dall’amministrazione Mirandola il privato ci venderà la nostra acqua, lucrandoci e conferendo al Consorzio un centesimo per ogni litro venduto. Un affare solo per il privato ed il Consorzio.

Perché non vota il provvedimento che istituisce il consiglio dei ragazzi pure da lui proposto?
Ho protocollato la proposta dell’istituzione del consiglio comunale dei ragazzi in data 11 gennaio 2012. L’amministrazione, nella persona dell’assessore Poltronieri, ha portato in consiglio comunale la nostra proposta quasi un anno dopo, questo il post, assieme ad una proposta propria, prendendoci di fatto in giro. Ho ritirato la mia proposta in quanto l’amministrazione l’avrebbe bocciata per approvare la propria. Ho spiegato, anche in questo caso, che non sono contrario al consiglio comunale dei ragazzi (anche perché non l’avrei proposto se così fosse) ma sono contrario ad essere preso per il culo.

Perché non vota la diretta dei lavori consiliari?
Anche in questo caso ho scritto un post ad hoc, questo il link, per motivare la scelta. La mia posizione è chiara e netta e nella delibera presentatami in cartellina non si parlava affatto di diretta streaming, anzi, il sindaco è stato costretto a prometterlo in consiglio comunale dopo che io ho insistito su questo punto. Il sindaco per le registrazione dei lavori del consiglio ha speso la modica cifra di 19.990 €uro + i.v.a., noi del MoVimento 5 stelle le facevamo gratis.

Come vedete io alle domande ho risposto e risponderò sempre, al contrario del sindaco e dei suoi gregari. Il MoVimento 5 stelle e il sottoscritto non prendono lezioni di coerenza da nessuno, tanto meno dal sindaco Mirandola e dall’assessore Poltronieri i quali più volte hanno dato prova della loro indubbia incoerenza.
Ricordo che l’assessore Poltronieri, esponente del comitato contro la centrale a biomassa (guarda la foto), non ha proferito parola sulle quattro centrali a biogas installate nel territorio nogarese. L’assessore Poltronieri, certificatore delle firme del referendum contro la privatizzazione dell’acqua, è andato in bagno per non votare la casetta dell’acqua a gestione privata. Il sindaco Mirandola e l’assessore Poltronieri quando erano tra i banchi della minoranza usavano le registrazioni video del MoVimento 5 stelle per farsi propaganda elettorale.
Alle elezioni politiche appena trascorse il MoVimento 5 stelle a Nogara ha ottenuto il 26,28% alla Camera (1260 voti) e il 24,59% al Senato (1096 voti) un segnale forte da parte dei cittadini. Siamo la prima forza politica di Nogara, oltre che del paese. Il sindaco, invece di perdere tempo su Facebook, farebbe bene a riflettere sull’opportunità di dimettersi.

P.S. Dedico questo post a tutti quelli che hanno messo “mi piace” allo stato del sindaco senza sapere come stanno veramente le cose. Informatevi, eviterete in futuro altre brutte figure.

Share Button

La pillola rossa

la-pillola-rossa

#fuoridalleuro

Raccolta firme per il referendum #fuoridalleuro

Meetup M5S Nogara

Meetup M5S Nogara

La denuncia

scudo-della-rete

Consiglio Comunale

banner_consiglio_comunale

Parlamento 5 Stelle

Il portale ufficiale del Parlamento 5 Stelle con tutte le notizie, gli articoli, le attività e i video

Camera dei Deputati

Montecitorio 5 Stelle

Senato della Repubblica

senato5stelle

Il Movimento 5 stelle sostiene

LRZ_logo

banner-porta-la-sporta

Servizi per i cittadini

indennità-sindaco-assessori-small

Decoro Urbano - We DU!

La mappa delle centrali a biogas

Seguici su Twitter

Google Plus

Hangouts

Video

Produzioni Dal Basso

banner-una-montagna-di-balle

banner-genuino-clandestino

Amministrative 2016