Browsing articles tagged with " acquedotto"

Report del Consiglio Comunale del 23 marzo 2016

Schermata del 2016-03-24 08:41:18

Ieri sera in consiglio comunale il Sindaco si è di nuovo dimostrato essere una persona che non discute nel merito del problema ma attacca sbeffeggiando l’avversario politico. Nel mio intervento a riguardo del problema del ‪‎traffico‬ a  Nogara‬ mi sono permesso di ricordare alcune questioni che reputo importanti.

Punto 2: studi di fattibilità e progetti preliminari per il miglioramento della viabilità.
Per esempio, ho ricordato di come l’assessore Poltronieri‬ denigrava la realizzazione della rotonda in centro paese, facendo volantinaggio in via XXV aprile all’altezza nel passaggio a livello, denunciando (giustamente) il problema del traffico. Peccato che in cinque anni, né lui né la giunta di cui fa parte abbia mai affrontato il problema. Nel punto in oggetto hanno proposto addirittura tre rotonde! Si cambia idea in fretta soprattutto quando l’idea non è propria.
Ho ricordato che solo ora, a ridosso del voto, l’attuale giunta se ne esce con il problema del traffico. Un problema cronico per il nostro paese che non può essere risolto né con tre rotonde né tanto meno con la Nogara-Mare‬. Autostrada che non farà nient’altro che aumentare il traffico in centro. Un’opera che, allo stato attuale, farà probabilmente la stessa fine dell’autostrada Bre.Be.Mi. in Lombardia.
In chiusura del punto, ho proposto a Sindaco e Vicesindaco di farsi parte attiva per chiedere alla Regione Veneto‬ di adoperare i soldi destinati alla realizzazione della Nogara-Mare, per la costruzione di circonvallazioni che tolgano il traffico, soprattutto pesante, dai centri abitati.
Il Sindaco mi ha preso in giro apostrofandomi come colui che ha proposto l’installazione delle “casette per i pipistrelli”. Poco male, ancora una volta si qualifica per quello che è.

Punto 6: comunicazioni fognature e acquedotto.
Il Vicesindaco ha ricordato gli investimenti che, nel prossimo futuro, Acque Veronesi farà in paese, sia per il sistema fognario che per l’acquedotto. A tal proposito mi sono permesso di ricordare, a tutti i consiglieri presenti, che nel lontano 1975 molti nogaresi pagarono l’allacciamento all’acquedotto comunale. Ho chiesto espressamente che qualunque parte politica vinca le prossime elezioni, a fronte delle pezze giustificative, non chieda nessun costo di allacciamento a chi ha già versato quanto dovuto.

P.S. La Giunta ha speso la bellezza di 19.990 euro per l’impianto di video ripresa nella sala consiliare. Questo per permettere alla gente a casa di assistere alle sedute del consiglio comunale. Anche ieri sera il servizio non era funzionante. Soldi spesi solo per riempirsi la bocca con la parola trasparenza.

Share Button

L’acquedotto di Nogara è solo un miraggio

Acquedotto Nogara

Oggi il quotidiano L’Arena pubblica un articolo dal titolo «Servizio Idrico. Investiti nella Bassa sette milioni in sei anni». Leggendo il pezzo si scopre che si parla anche di Nogara e Gazzo Veronese. Nello specifico la nota di Acque Veronesi specifica che «vanno inoltre ricordati i due milioni investiti nel 2009 a Nogara e Gazzo per il nuovo acquedotto».
Sono Consigliere Comunale dal maggio del 2011 e, per quanto mi è dato sapere, l’acquedotto a Nogara non funziona e l’acqua potabile, erogata da Acque Veronesi, che arriva alle Scuole Elementari e Medie e a qualche edificio comunale, arriva da un pozzo in località Isola della Scala. L’acquedotto è un manufatto che si può ammirare dall’auto quando si transita sul cavalcavia in direzione Sanguinetto o in direzione Nogara.
A Nogara, oltre che a Gazzo Veronese, le famiglie prelevano l’acqua da pozzi privati pur pagando bollette ad Acque Veronesi, peraltro sempre più salate. È doveroso ricordare che Flavio Pasini, attuale vicesindaco di Nogara, fa parte del Comitato Territoriale di Acque Veronesi. Viene naturale pensare che il nostro paese, avendo un esponente della maggioranza all’interno degli attuali organi di governo di Acque Veronesi, possa avere qualche possibilità in più di vedere finalmente completato un acquedotto che è fermo da oltre trent’anni.
Nogara e Gazzo Veronese hanno un ritardo sul completamento della rete idrica che rasenta il ridicolo. I cittadini dei Comuni limitrofi possono prelevare l’acqua direttamente dal rubinetto di casa, con il conseguente risultato di un minor costo per l’approvvigionamento di acqua per il consumo umano, un minor impatto ambientale e la soddisfazione, se così si può dire, di pagare le bollette per un servizio che gli viene realmente fornito.

Share Button

Un’altra battaglia vinta

acqua_rubinetto

Finalmente i bambini delle scuole elementari e i ragazzi delle scuole medie, del Comune di Nogara, avranno l’acqua potabile. Dopo anni di continue promesse, da ogni parte politica, potranno andare a scuola senza portarsi da casa la bottiglietta d’acqua. Una conquista degna di nota in un paese dove la priorità dell’acquedotto non è mai stata di nessuna forza politica. Una svolta, senza ombra di dubbio, dopo trent’anni di promesse puntualmente disattese.
L’anno scorso durante un consiglio comunale il MoVimento 5 stelle ha fatto pressione, al Presidente Martelli, affinché Acque Veronesi ed AATO portassero a compimento le opere per la messa in funzione dell’acquedotto (questo il link al nostro intervento video http://youtu.be/GGUQniMMXKk?t=1m21s).
Oggi, finalmente, gli alunni delle scuole nogaresi possono andare a scuola senza “l’acqua di plastica” per la gioia dei genitori, del Comune e dell’ambiente. Come per rifiuti così per l’acqua pubblica, a parlare continuamente ed insistentemente di questi temi è solo il MoVimento 5 stelle. Prova ne sono gli articoli su questo blog e il programma elettorale presentato ai cittadini.
Siamo contenti che, dopo anni di continue battaglie per l’acquedotto e l’acqua pubblica, alle scuole di Nogara vi sia l’acqua potabile.

Share Button

Il diritto di bere l’acqua del rubinetto

Crediamo sia sacrosanto dare una mano a quelle famiglie che si sono rotte le scatole di acquistare l’acqua in bottiglia e pretendono di bere l’acqua del proprio rubinetto. Questa cosa sarebbe già fattibile se fosse presente l’acquedotto che, non ci stancheremo mai di ripeterlo, da oltre trent’anni è promesso da più parti. L’acquedotto si sa va via come il pane, soprattutto in campagna elettorale.
Bere l’acqua del rubinetto è un gesto rivoluzionario, è un gesto che toglie le persone dalla dipendenza delle multinazionali, almeno per quanto riguarda l’acquisto di acqua. E’ un gesto rivoluzionario perché non si vende più plastica, non si produce più rifiuto e si consuma acqua ad un costo molto basso sia per l’ambiente che per il portafogli. Siamo convinti che, in un paese che si definisce civile, i cittadini devono poter scegliere se bere acqua in bottiglia o acqua del rubinetto. Molto spesso a Nogara questa scelta non esiste in quanto i cittadini sono costretti a comperare l’acqua in bottiglia perché quella che esce dal proprio rubinetto, attinta dal proprio pozzo, non è potabile e se lo è si presenta con odore e aspetto molto discutibili.
A questo proposito il MoVimento 5 stelle di Nogara ha presentato una mozione (questo il testo) che chiede venga elargito un contributo, per ogni famiglia nogarese che presenta richiesta scritta, di €uro 500,00 per l’acquisto di un sistema filtrante per la depurazione dell’acqua del rubinetto di casa. Sistema che ne garantisca l’assoluta potabilità, sicurezza e controllo.
Una richiesta sensata che dà modo, a chi vuole, di poter bere l’acqua del rubinetto senza doversi recare ad acquistare, continuamente, acqua in bottiglia. Vi terremo informati sull’esito della mozione. Stay tuned!

Share Button

L’amministrazione, l’AATO e l’acquedotto

Giovedì sera al consiglio comunale di Nogara si è parlato dell’imminente soppressione dell’Aato Veronese e della nuova costituzione di un organismo che sostituirà, di fatto, le AATO in “scadenza”. A illustrare lo scenario è intervenuto il Presidente Mauro Martelli il quale ha spiegato molto bene come sarà il prossimo futuro per il servizio idrico integrato. Questo l’intervento video.
Nel nostro intervento, in replica al Presidente Martelli, abbiamo chiesto rassicurazioni affinché la cifra di 1.440.000 €uro, stanziata dall’AATO per il completamento dell’acquedotto di Nogara, venga effettivamente investita e che finalmente si completi l’opera attesa da oltre trent’anni.
La somma dovrebbe essere così ripartita: 200.000 €uro per il 2012, 600.000 €uro per il 2013 e 344.000 €uro per il 2014. Quest’anno, con lo stanziamento dei 200.000 €uro, secondo quanto dichiarato dal vice Sindaco Pasini sia in consiglio che sul quotidiano locale, si completerà il primo stralcio che prevede l’allacciamento all’acquedotto del Municipio, Scuola Materna, Scuola Elementare e Scuola Media. Proprio su questo punto noi del MoVimento 5 stelle abbiamo insistito affinché venga portata l’acqua potabile alle scuole. Siamo convinti che avere le scuole con l’acqua non potabile sia una condizione da terzo se non da quarto mondo. Questo il nostro intervento video.
Nella delibera l’amministrazione Mirandola ha inserito un emendamento che ribadisce che l’acqua deve rimanere pubblica e si deve rispettare l’esito referendario. Ci fa piacere che l’amministrazione consideri l’acqua un bene pubblico ma non ci fa piacere che questa consapevolezza spunti a fasi alterne. Se si è per l’acqua pubblica lo si è sempre e non a seconda delle situazioni.
La Casa dell’Acqua che l’amministrazione intende far installare a Nogara verrà affidata al Consorzio dello Sviluppo del Basso Veronese che, a sua volta, affiderà tramite gara ad un soggetto privato. Questa scelta non va verso l’acqua pubblica, in quanto la Casa dell’Acqua sarà gestita da un privato. L’amministrazione Mirandola ci pare molto confusa sulla questione. Tant’è che ad oggi la delibera riguardante la Casa dell’Acqua risulta essere in standby.
Attendiamo fiduciosi, come promesso dal Vice Sindaco, l’acqua potabile nelle scuole. Forza “Nogara Prima di Tutto”, perché siamo già ad ottobre e la fine dell’anno è dietro l’angolo.

P.S. Tutti i video del consiglio comunale li trovate a questo indirizzo. I video sono sotto licenza Creative Commons quindi chiunque può scaricarli, condividerli, o creane opere derivate.

Share Button

La pillola rossa

la-pillola-rossa

#fuoridalleuro

Raccolta firme per il referendum #fuoridalleuro

Meetup M5S Nogara

Meetup M5S Nogara

La denuncia

scudo-della-rete

Consiglio Comunale

banner_consiglio_comunale

Parlamento 5 Stelle

Il portale ufficiale del Parlamento 5 Stelle con tutte le notizie, gli articoli, le attività e i video

Camera dei Deputati

Montecitorio 5 Stelle

Senato della Repubblica

senato5stelle

Il Movimento 5 stelle sostiene

LRZ_logo

banner-porta-la-sporta

Servizi per i cittadini

indennità-sindaco-assessori-small

Decoro Urbano - We DU!

La mappa delle centrali a biogas

Seguici su Twitter

Google Plus

Hangouts

Video

Produzioni Dal Basso

banner-una-montagna-di-balle

banner-genuino-clandestino

Amministrative 2016