Browsing articles from "luglio, 2015"

La propaganda del Wi-Fi pubblico

wi-fi-gratuito-libero

gio-down

Le favole raccontate nella Relazione Bilancio di Previsione Esercizio Finanziario 2015 (428) non finisco mai, un po’ come le ciliegie dove una tira l’altra. Al paragrafo “nuovi strumenti per un servizio migliore” si parla di nuove tecnologie, cosa alquanto singolare per l’attuale amministrazione.

È completato il processo di riconversione del sistema informatico, con la sostituzione del server e di parte dei computers e del sistema telefonico. Sono stati potenziati i servizi Wi-Fi in biblioteca e nelle scuole e l’amministrazione sta lavorando per il potenziamento entro il 2015 della Wi-Fi in centro.

Da quanto scritto non si capisce in che modo “sono stati potenziati i servizi Wi-Fi in biblioteca e nelle scuole”, tant’è che nessuno lo sa se non il Sindaco e la sua maggioranza. Ai cittadini, comuni mortali, non è dato saperlo. Del resto la trasparenza di Mirandola e soci è nota a tutti.
Ma la vera chicca arriva quando il Sindaco scrive che “l’amministrazione sta lavorando per il potenziamento entro il 2015 della Wi-Fi in centro”. Che esistesse una connessione Wi-Fi in centro è una notizia che apprendiamo leggendo la relazione perché, da quanto sembra, ad oggi non c’è nessuna connessione Wi-Fi gratuita negli spazi pubblici. Chiediamo ai cittadini di verificare se in centro (non si capisce bene in quale zona del centro, visto che nella relazione non è specificato) esiste davvero la possibilità di collegarsi ad una rete Wi-Fi pubblica tramite smartphone o tablet. Se così fosse non capiamo perché il Sindaco non abbia fatto scrivere articoli ad hoc e, soprattutto, non abbia sbandierato questo nuovo servizio ai quattro venti, come è solito fare.
Alla maggioranza è doveroso ricordare che esiste una mozione, a firma del Consigliere Comunale del M5S di Nogara (quello che a detta del Sindaco non propone niente), approvata all’unanimità in Consiglio Comunale dove è prevista l’installazione del Wi-Fi pubblico e gratuito in tutti gli spazi pubblici del Comune di Nogara. Nello specifico municipio, scuole, biblioteca, teatro, parchi pubblici, nonché tutti i luoghi ritenuti di interesse pubblico. Ad oggi questa mozione è ancora “lettera morta” e non è mai stata presa in seria considerazione dall’Amministrazione Mirandola, visto che sono passati quasi tre anni. Della serie: “chi ha tempo non aspetti tempo”.
La verità è che al Sindaco non importa nulla della rete Wi-Fi pubblica, a lui interessa altro e lo si è visto bene in questi quattro anni di amministrazione del paese. Ma si sa in campagna elettorale tutto fa brodo e dire tutto e il contrario di tutto è prassi per questa Amministrazione.
I nogaresi, non solo quelli che hanno votato il MoVimento 5 Stelle, aspettano da quasi tre anni la realizzazione della rete Wi-Fi pubblica. Sicuramente il Sindaco qualcosa farà e lo farà a ridosso delle elezioni dell’anno prossimo (non a caso nella relazione scrive “entro il 2015”), del resto in questi giorni Nogara sembra un cantiere in continua evoluzione.
Manca meno di un anno alle elezioni, qualche atto concreto lo dovranno pur presentare ai cittadini a cui andranno a chiedere il voto.

Share Button

L’Amministrazione Mirandola aumenta la TASI

mirandola-aumento-tasi

gio-down

La cosa che riesce meglio all’Amministrazione Mirandola è mettere le mani nelle tasche dei nogaresi. Come ogni anno l’Amministrazione Mirandola presenta la Relazione Bilancio di Previsione Esercizio Finanziario 2015 (428). Una relazione dove il Sindaco e la Giunta illustrano quello che hanno fatto e quello che intendono fare. Al paragrafo “Riequilibrio finanziario e rispetto del patto di stabilità” si legge:

“Questa amministrazione è rientrata nel rispetto del patto di stabilità nel 2011 e anche per il 2015 si mantiene lo stesso obbiettivo. L’Amministrazione continuerà nella sua ricerca di finanziamenti per opere e servizi, fermo restando lo sforzo del 2015 sarà per la concretizzazione dei finanziamenti già ottenuti. Il 2015 sarà il secondo anno di applicazione delle nuove tariffe combinate IMU-TASI e stante il perdurare della riduzione dei trasferimenti statali siamo costretti ad applicare un aumento dello 0,7% sulle tariffe TASI prima casa. Infatti il Fondo di Solidarietà nazionale (in pratica i trasferimenti ai Comuni dal Governo) è passato dal 812.207,35 euro del 2013 ai 670.047,20 del 2014 ai 435.000,00 del 2015. Di converso le tariffe per la raccolta dei rifiuti calano per il secondo anno consecutivo con un risparmio complessivo per il cittadino di poco meno del 6%”.

Come al solito il Sindaco e la Giunta la raccontano a modo loro. È vero quando scrivono: “questa amministrazione è rientrata nel rispetto del patto di stabilità nel 2011″. È doveroso ricordare che lo sforamento del Patto di Stabilità è iniziato con l’Amministrazione Olivieri, proseguendo e aumentando con l’Amministrazione Falco.
È altrettanto vero quando scrivono: “Il 2015 sarà il secondo anno di applicazione delle nuove tariffe combinate IMU-TASI e stante il perdurare della riduzione dei trasferimenti statali siamo costretti ad applicare un aumento dello 0,7% sulle tariffe TASI prima casa“. L’Amministrazione Mirandola scrive “siamo costretti ad applicare un aumento dello 0,7% sulle tariffe TASI prima casa” per colpa del taglio dei trasferimenti da parte del Governo centrale. Eppure il Sindaco ha nominato un esperto in spending review (questo l’articolo de L’Arena) per ridurre gli sprechi ed ottimizzare le risorse. Forse l’esperto non è stato in grado di assolvere al compito assegnatogli da Mirandola? Sarebbe davvero interessante che l’esperto scrivesse una relazione pubblica dove si illustrano nel dettaglio i “tagli” agli sprechi da lui eseguiti.
Per chiudere nella relazione si legge anche un accenno alle tariffe dei rifiuti. Nello specifico scrivono: “le tariffe per la raccolta dei rifiuti calano per il secondo anno consecutivo con un risparmio complessivo per il cittadino di poco meno del 6%“. Per la precisione le tariffe diminuiscono, di media, del 2,57% per le utenze private e del 3,49% per le aziende. Queste le medie fornite dal Direttore dell’ESA-Com intervenuto durante il Consiglio Comunale del 9 luglio scorso.
Vi invitiamo a leggere tutta la Relazione Bilancio di Previsione Esercizio Finanziario 2015 (428) scritta dal Sindaco e a verificare se quanto scritto corrisponde alla realtà dei fatti. A noi, francamente, ci sembra un copia/incolla con molti errori.

P.S. Nel 2014 a Ragusa il Sindaco del M5S ha azzerato la TASI. Nel 2015 ad Assemini il Sindaco del M5S ha azzerato la TASI. Tutto questo grazie al taglio degli sprechi. 5 stelle, 0 TASI.

Share Button

La pillola rossa

la-pillola-rossa

#fuoridalleuro

Raccolta firme per il referendum #fuoridalleuro

Meetup M5S Nogara

Meetup M5S Nogara

La denuncia

scudo-della-rete

Consiglio Comunale

banner_consiglio_comunale

Parlamento 5 Stelle

Il portale ufficiale del Parlamento 5 Stelle con tutte le notizie, gli articoli, le attività e i video

Camera dei Deputati

Montecitorio 5 Stelle

Senato della Repubblica

senato5stelle

Il Movimento 5 stelle sostiene

LRZ_logo

banner-porta-la-sporta

Servizi per i cittadini

indennità-sindaco-assessori-small

Decoro Urbano - We DU!

La mappa delle centrali a biogas

Seguici su Twitter

Google Plus

Hangouts

Video

Produzioni Dal Basso

banner-una-montagna-di-balle

banner-genuino-clandestino

Amministrative 2016